danno persona

Per Danno alla Persona, s’intende, l’insieme di quei reati che sono in grado di generare traumi di natura psichica“, ovvero, un’esperienza di una sofferenza così intensa, da superare la capacità del soggetto che la subìsce, di sostenerla e fronteggiarla, con ripercussioni negative sul quotidiano benessere psicofisico. Fanno parte di questa categoria di fatti illeciti, denominati anche Danno Psichico e Danno da Pregiudizio Esistenziale, eventi psicosociali stressanti, come:

  • un lutto, una nascita indesiderata, una menomazione fisica, una menomazione della capacità visiva;
  • un danno estetico, un danno da colpa professionale, un’ingiusta carcerazione;
  • un danno alla sfera sessuale, il mobbing, lo stalking.

Le manifestazioni di questi tipi di danni, spesso non sono sé visibili né tangibili sul corpo, piuttosto hanno evidenze psichiche, caratterizzate ad esempio, da ansia, depressione, insonnia, oppure da importanti cambiamenti nel modo di essere, nell’equilibrio psicologico e nello stile di vita.

Il Danno alla Persona, in quanto danno non patrimoniale, deve essere risarcito (ex art. 2059 c.c).

Attraverso un’approfondita analisi del soggetto, basata su una metodologia ben precisa, che integra il colloquio clinico con la somministrazione di appropriati esami psicodiagnostici, lo Psicologo Forense è il professionista più idoneo per la valutazione di questo tipo di danno, poiché è in grado di verificare la presenza e la consistenza del “trauma psicologico”.